Interno Verde ha lanciato la seconda edizione di Interno Verde Design, concorso rivolto a giovani grafici e illustratori, chiamati quest’anno a declinare il tema: Botanica Fantastica.

L’iniziativa – sostenuta dall’associazione “Parma, io ci sto!” – si affianca alla mostra “Impronte | Noi e le piante”, promossa dall’Orto Botanico di Parma e aperta fino al primo di aprile al Palazzo del Governatore.

L’esposizione “Impronte | Noi e le piante” raccoglie un compendio di affascinanti testimonianze, volte a raccontare l’evoluzione della rappresentazione botanica nei secoli: dai disegni medievali alle cinquecentine, fino a comprendere le riproduzioni digitali più innovative. Le tavole disegnate da chi parteciperà al concorso – aperto a studenti, neolaureati e professionisti under35 – andranno ad arricchire questa già straordinaria proposta. Nella fattispecie si abbineranno all’installazione Artificial Botany, creata da Fuse.

Sono infatti stati selezionati dieci lavori finalisti, che saranno stampati e allestiti al piano terra. A partire da venerdì 1 marzo, giorno in cui verrà proclamato il primo classificato, diventeranno parte del percorso di visita: una mostra dentro la mostra.

Ciascuno dei dieci autori finalisti riceverà due biglietti omaggio per un’edizione a scelta del festival Interno Verde 2024.

Il vincitore si aggiudicherà un premio di 500 euro, insieme a un soggiorno gratuito per due persone a Parma, per due notti, grazie alla collaborazione di INCHotels.

La valutazione è stata affidata a una giuria d’eccezione, composta da: Emiliano Ponzi, illustratore di fama internazionale con alle spalle innumerevoli premi e collaborazioni di prestigio, dal Salone del Mobile al New Yorker, da Vanity Fair a Moleskine, Elisa Seitzinger, visual artist celebre soprattutto per attualizzare e reinterpretare la sinteticità iconica dell’arte medievale, Silvia Molinari, artista specializzata in acquarello botanico, firma di note campagne e copertine, da Legambiente a Gardenia, Elena Canadelli, docente di museologia naturalistica all’Università degli Studi di Padova, divulgatrice impegnata nel coniugare scienza e cultura visuale contemporanea.

Redenzione

Chiara Marani @kiamrn

Seraphinusia Pseudomobilis

Matteo Novello @novello_matteo

Flora of the Lost World

Lorenza De Luca @lorenza_cherry

Bulbacee

Silvia Marchese @silviamarcheese

Neural Botanics

Alessandro Stallo @ale.stallo.ink

Botanic Magic

Francesca Padovan @francesca.pdvn

BotaniquePlastique

Matilde Scalco @m.aimes

Fragili Fiori

Laine Nameda Lazda @lainenameda

Esmerizin

Immacolata Cristina Gaudiosi @febmacu

Erba Bestia

Giulia Piras @piras_g.illustration

Il programma Impronte Off rientra nel più ampio sostegno che “Parma, io ci sto!” ha concordato all’Università di Parma. Dal 2018 infatti l’associazione si è affiancata all’Orto Botanico dell’ateneo, con un progetto che mira non solo a recuperare e valorizzare i suoi spazi ma anche e soprattutto a potenziarne la funzione educativa e aggregativa, come luogo di divulgazione e centro culturale.

Per saperne di più: design@internoverde.it