Giardino delle Duchesse

Piazzetta del Castello 22, Ferrara

Situato nel cuore del capoluogo estense, il Giardino delle Duchesse è un luogo di grande rilevanza storica e architettonica, impoverito purtroppo da lunghi anni di abbandono.

Realizzato sul finire del Quattrocento per Eleonora d’Aragona e Margherita Gonzaga, per volere di Ercole I d’Este, veniva descritto dal poeta Sabadino degli Arienti come un angolo di paradiso, ricco di aiuole di bosso, piante medicinali e ornamentali, alberi da frutto e una magnifica fontana dorata. Gli scavi archeobotanici svolti recentemente hanno confermato la presenza del tasso, del pino da pinoli, dell’albicocco, del pesco e dell’alloro – tra i più apprezzati protagonisti dell’ars topiaria rinascimentale. Sono state rinvenute tracce di sempreverdi mediterranei come il leccio e l’ulivo, utilizzato all’epoca solo per bellezza e non per ricavarne frutta e olio, e di fiori come la primula, la margherita e l’aquilegia. La vasca della fontana si ipotizza ospitasse la ninfea alba, specie comune e autoctona che si può tuttora incontrare anche nei canali e nei fossati. Dell’antica magnificenza oggi restano vaghi ricordi, come le tracce dei grandi archi a tutto sesto e di una loggetta. Nel 1618 l’impianto dell’area rispecchiava il progetto originale – lo testimonia la mappa disegnata da Ruggero Moroni – ma non si sa per quanto tempo il giardino abbia continuato ad essere custodito e curato come tale, e quando invece sia diventato semplicemente il “retro” dei tanti edifici affacciati su via Garibaldi e piazza Repubblica, compreso il Palazzo Ducale.

Il primo intervento di messa in sicurezza e pulizia è stato predisposto dal Comune nel 2002. Negli anni a seguire sono state organizzate diverse aperture straordinarie, solitamente finalizzate ad ospitare eventi, festival e mercatini. Attualmente parte dello spazio è adibito a cantiere per il rifacimento degli ex magazzini Bazzi, successivamente sarà destinato al cantiere per il miglioramento sismico del Palazzo Ducale. Per promuovere il futuro ripristino dell’area, Ilturco ha voluto dedicare al Giardino delle Duchesse un progetto speciale, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, beni culturali e paesaggio di Bologna, il Dipartimento di Architettura di Unife e il Comune di Ferrara. Si chiama Giardino OPS – Opportunità, Progettazione, Sperimentazione: comprende un laboratorio di progettazione interdisciplinare per il restauro del giardino storico, un convegno dedicato allo stesso tema e una mostra – organizzata nei giorni del festival, sabato 13 e domenica 14 maggio 2017 – per presentare alla comunità gli elaborati prodotti dai tavoli di lavoro.