Interno Verde

47 | PIAZZA ARIOSTEA 11/A | Palazzo Bevilacqua Mazzucchi

Palazzo Bevilacqua Mazzucchi risale al 1494, è uno dei più prestigiosi palazzi rinascimentali realizzati dall’architetto Biagio Rossetti. Fu commissionato dai fratelli Carlo e Camillo Strozzi su un terreno concesso alla loro famiglia dal Duca Ercole I d’Este, che mirava a incentivare lo sviluppo urbanistico dell’area oggi conosciuta proprio come Addizione Erculea.

La storia di questo luogo è stata purtroppo per molti secoli una storia di incuria e di abbandono. Il processo di decadimento è cominciato nella seconda metà del Cinquecento e si è interrotto solo recentemente. Una prima operazione di recupero è stata realizzata dopo la seconda Guerra Mondiale; il ripristino della splendida corte interna – utilizzata nel dopoguerra come parcheggio per le automobili – solo nel 2007.
I prospetti e gli ampi loggiati che corrono attorno allo scoperto sono stati restaurati utilizzando materiali coerenti con l’epoca in cui sono stati progettati, nello spazio centrale sono state riproposte le aiuole e i tipici percorsi del giardino rinascimentale, con ordinate siepi di bosso e melograni in vaso. La geometria dell’impianto è tipicamente italiana, suddivisa in quattro isole verdi con un pozzo centrale.