Interno Verde

28 | CORSO DELLA GIOVECCA 148/A | Palazzina del Comandante

La storia di questo antico palazzo è abbastanza dibattuta: spesso racconti e fonti divergono sui proprietari e
sugli interventi svolti. Nel 1600 sembra essere stato abitato dalla famiglia Berni, come testimonierebbero le
sigle degli stemmi decorati sui capitelli della loggia, sui pulvini del portale e sul pozzo. L’impianto del
giardino sicuramente risale agli inizi del Novecento, quando la famiglia Scroffa acquistò l’immobile e unificò
tre numeri civici per realizzare una sola residenza. É a quell’epoca che risalgono gli alberi più anziani:
l’imponente ginkgo biloba e lo spettacolare – oltre che insolitamente longevo - albero di Giuda. La
circonferenza del suo tronco misura più di quattro metri, per questo l’esemplare ferrarese è uno tra i più
grandi conosciuti in Europa.

Fiori, rampicanti e arbusti riempiono di colori e profumi lo spazio attorno. Le
numerose varietà di rose sono state selezionate affinché ad ogni stagione dell’anno possa corrispondere
una fioritura diversa. Le accompagnano glicini, sicomori, peonie, agapanti, nasturzi, tulipani, camelie,
ortensie, gardenie, bignonie, orchidee cymbiudium e gelsomini. Il Conte Scroffa oggi si occupa
personalmente di custodire e curare questo piccolo tesoro verde. Sua sorella Ludovica invece, appassionata
pittrice, dipinge le proprie opere utilizzando le foglie raccolte.